Après-Ski in un modo diverso

Attraverso le montagne innevate: il treno Après-Ski-Express vi porterà da Andermatt fino a Disentis

Chi vuole festeggiare come al „Ballermann“ a Mallorca cercherà invano: qui gli sciatori esperti del piacere si godranno il loro drink sul treno Après-Ski-Express che parte da Andermatt ed arriva fino a Disentis. Perché una vacanza sci senza l’après-ski sarebbe come uno scarpone senza attacchi. Ma nel comprensorio sciistico di Andermatt+Sedrun+Disentis il concetto di après-ski viene portato ad un altro livello. Ogni sabato, all’interno dei due vagoni panoramici del treno Glacier-Express, che sono stati dipinti splendidamente, gli ospiti possono godersi la musica DJ, anni ‘70 e ’80, invece delle solite canzoni di successo. Inoltre, al posto della birra dai bicchieri di plastica qui vengono servite bevande come il Kafi Luz o un Martini mescolato. A questo provvede il barista Victor Costa, nativo portoghese, che ha cambiato l’Atlantico con le montagne tra Andermatt e Disentis e la tavola da surf con il bar del treno Après-Ski-Express.

In salita e in discesa.

Il treno Après-Ski-Express compie il viaggio due volte al giorno: in poco più di un’ora parte da Andermatt, attraversa il passo dell’Oberalp a 2033 metri ed arriva fino a Disentis, superando 6000 metri di dislivello ogni giorno. Per non trascurare il palato durante l’après-ski, a bordo troverete anche la carne secca, il salmone, il formaggio e le olive. In più, i due vagoni panoramici sono la location ideale per il socializing: la mattina sentirete parlare soprattutto delle splendide montagne di 3000 metri che si possono ammirare dalle finestre panoramiche. Il pomeriggio invece ci si scambiano le esperienze vissute durante il giorno nel comprensorio sciistico Andermatt+Sedrun+Distentis. Victor Costa, il barista, è sempre di buon umore e, inoltre, fa il migliore Kafi Luz tra qui e Zurigo. Ma cos’è questo Kafi Luz? È una specialità di caffè della svizzera centrale che viene bevuto soprattutto in inverno. Questo prende il nome dall’abbreviazione in tedesco svizzero per “caffè di Lucerna” e viene chiamato anche “Kafi fertig” o “Cheli”. La bevanda fumante viene preparata con una tazza di caffè istantaneo e il cosiddetto “Träsch”, un distillato di mele e pere. Secondo la ricetta, la bevanda dev’essere così trasparente da poter leggere il giornale attraverso essa.

Focus: Il Kaf iLuz è nato nel 18° secolo quando nella Svizzera centrale il consumo di bevande distillate pro capite all’anno era di 13 litri. Per i contadini e i lavoratori la giornata iniziava già con uno Schnaps come “pre-colazione”: quest’ultimo doveva aiutare a digerire i piatti pesanti a base di formaggio. Quando le autorità proclamarono il divieto di consumo e distillazione delle bevande alcoliche, la gente decise di nascondere il loro Schnaps nel caffè per eludere i controlli dei cosiddetti “Schnapspolizisten”.

Dietro le sette montagne.

La mattina parte il Glacier Express con i due vagoni après-ski da Andermatt e segue i lunghi tornanti fino al passo dell’Oberalp, da dove scende per le montagne fino a Sedrun e Disentis. Con uno skipass valido il viaggio sul treno è gratuito e si può salire ad ogni fermata. Chi ha le gambe stanche dalla giornata sugli sci, si può rilassare sui comodi posti a sedere. I fan della cultura dell’aperitivo invece possono recarsi subito all’area lounge. In ogni caso, seduti o in piedi, non dimenticate di guardare fuori dalle finestre. Con o senza Kafi Luz, non ci sono viaggi in treno con un panorama alpino più impressionante.