E dal centro naque un … comprensorio sciistico.

Andermatt+Sedrun+Disentis e la sua posizione centrale nel cuore d‘Europa

Il Massiccio del San Gottardo gode da sempre di un significato particolare. Già i romani sapevano che, superando i passi del massiccio svizzero, si riusciva a valicare le Alpi da nord a sud. Chiamavano il Gottardo Adula Mons, la montagna ripida, oppure Mons Tremolar, la montagna che trema. Il ritrovamento di reperti di monete e del tesoro d’oro di Erstfeld nella Valle della Reuss, indicano che i mercanti passavano da queste parti già nei tempi antichi. Tuttavia, paragonandoli al Passo del Brennero e al Passo Resia nel Tirolo austriaco, i passi del Gottardo erano troppo alti e troppo ripidi per i carri pesanti dei mercanti. Successivamente si costruì una via per le diligenze del servizio postale e alla fine del 19° secolo fu creata la famosa galleria ferroviaria del San Gottardo. Allora era senz’altro un capolavoro umano che collegava il nord con il sud dell’Europa, relativamente protetto dalla neve. È così ancora oggi.

Vacanze al centro dell‘Europa

Alla fine del 19° secolo, il turismo raggiungeva anche le altitudini del Passo del San Gottardo e del Furkapass, detto anche Passo della Furka. Ospiti provenienti da tutta l’Europa venivano dove ci si poteva sentire nel cuore della Svizzera, per fare la “cura alpestre” e per oziare. Una tradizione che oggi sta tornando, grazie alla posizione centrale ed alla facile raggiungibilità del posto.

Il comprensorio sciistico di Andermatt+Sedrun+Disentis unisce i due Cantoni: Uri e Grigioni. L’ultimo si estende geograficamente da Disentis verso il nord-est dell’Europa centrale, fino al confine con l’Austria con le regioni del Tirolo e di Vorarlberg, al Liechtenstein e alla regione tedesca del lago di Costanza. Andermatt e Sedrun si trovano nel Cantone Uri e sono facilmente raggiungibili sia dal nord della Svizzera e dalla Germania, che dal sud, cioè dal Cantone Ticino e dall’area metropolitana di Milano.

Si va di nuovo in treno

È un argomento molto “svizzero” quello della raggiungibilità: la ferrovia svizzera si occupa da molto tempo del collegamento facile e continuo tra tutte le località all’interno del Paese. Rendere accessibile tutte le località svizzere a tutti gli svizzeri è per alcuni un gesto civile, mentre per altri è un metodo di democrazia di base. Comunque è indubbio che da ogni città principale in Svizzera si può raggiungere in treno il comprensorio sciistico. Andermatt, Sedrun e anche Disentis si raggiungono da tutte le direzioni con la Matterhorn-Gotthard-Bahn (la Ferrovia Cervino-Gottardo) o con la Rhätische Bahn (la Ferrovia retica): si parte dal nodo ferroviario di Chur, si attraversa la Valle Surselva fino a Disentis e si continua per il passo Oberalp in direzione Andermatt. Oppure si parte dalla stazione di Göschenen nel Cantone Uri, via Andermatt in direzione Disentis. Non importa se arrivate in macchina o in treno: le località del comprensorio sciistico Andermatt+Sedrun+Disentis dispongono di stazioni ferroviarie e parcheggi, ma anche di adeguati negozi sportivi con noleggio di attrezzatura, che, eventualmente, vi risparmiano il lavoro di portarvi dietro tutta l’attrezzatura sci. Sciare non è mai stato così facile.

It’s no time

Andermatt+Sedrun+Disentis si trova in mezzo alle Alpi occidentali, ma è comunque facilmente e velocemente raggiungibile da tutte le metropoli dell’Europa centrale. Come mai? Si deve, come già menzionato sopra, al continuo lavoro di ampliamento della rete stradale e ferroviaria. Da Zurigo in macchina ci vogliono circa un’ora e mezza per arrivare ad Andermatt dove potrete parcheggiare comodamente accanto alla stazione a valle della cabinovia del Gütsch-Express (ci sono pure i parcheggi appositi per le famiglie). Da Milano in macchina sono 2,5 ore fino ad Andermatt, 15 minuti di più fino a Disentis passando per il Passo del Lucomagno. Del resto il Passo del Lucomagno offre l’unica possibilità di valicare le Alpi svizzere in macchina (da nord a sud), senza superare i 2000 metri sopra il livello del mare. Da Stoccarda si raggiungono tanto Andermatt quanto Disentis in appena quattro ore, mentre dalla zona austriaca del lago di Costanza i tempi di percorrenza si riducono a due ore. Chi considera insuperabili le montagne sopra i 3000 metri, può trarre un sospiro di sollievo: Il comprensorio sciistico di Andermatt+Sedrun+Disentis non è solo centrale e facilmente raggiungibile, ma inoltre è uno dei comprensori sciistici più moderni della Svizzera. E allora… Si parte!